#FestaRadio2019 19 Agosto Dub Archive sul palco in apertura ad Horace Andy

Dub Archive sul palco principale di Festa di Radio Onda d’Urto 2019, in apertura allo spettacolare live show targato Horace Andy. Sul palco assieme ai due componenti del progetto, anche Raphael, splendida voce italiana della musica in levare.

 
Suoneranno il 19 Agosto 2019, sul palco principale Dub Archive, progetto nato dalla mente del dubmaster bresciano trapiantato a Genova Mekis, assieme a Millo alle percussioni. Un viaggio cominciato il 1 Marzo quando è uscito il loro primo omonimo disco. Un disco senza troppe “aspettative” dicono dalle retrovie.
  

Non ci aspettavano niente di che da questo progetto. Abbiamo solo deciso di condividere con tutte le persone possibili anni di lavori in studio che altrimenti sarebbe rimasti immobilizzati su qualche Hard Disk. Il resto è stata tutta una grande sorpresa. (Mekis)

  
Dopo aver suonato in giro per l’Italia, il duo si prepara alla prossima tappa live dopo concerti come al River Love Festival (con gente del calibro di Virtus, Forelock & Co.).
  

La collaborazione doveva essere all’inizio solamente uno “spot”, poi è diventato qualcosa di più! Sono 20 anni che suono percussioni durante il festival ed arrivare sul palco per me è una realizzazione di un piccolo sogno. (Millo)

  
Dopo 7 anni di lavoro nella musica Dub attraverso diversi featuring e con la sua band Road to Zion, Mekis si cimenta in un viaggio solista verso le radici della musica Dub contaminata da sempre dalle più svariate sonorità caraibiche dell’isola giamaicana ma non solo. Un vero e proprio archivio di ritmi e di colori, interpretati dal giovane dubmaster italiano stampati su CD, vinile e distribuiti in oltre 30 digital stores sparsi per la rete. Ad impreziosire Dub Archive, troviamo diversi featuring della nascente scena Dubmasting del Nord Italia come The Atheist (nella sua version Savona Dub) e Supahfly, ma anche collaborazioni ai fiati come RNC Lab per Maddalena Dub e Leosax assieme a Supahfly nella sua version Sardinia Dub. Ai controlli delle percussioni (anche dal vivo), Millo, percussionista bresciano con 20 anni d’esperienza nel campo e centinaia di ore di live show alle spalle. 9 tracce per scoprire le sonorità della musica Dub dalle sue radici. Un viaggio dolce ed etereo, contemplativo nel suo essere strumentale, con l’assenza di voci che ricordano produzioni come Mad Professor, The Scientist e molti altri della Golden Age della musica in levare.

Dub Archive
Dub Archive – In primo piano Millo, dietro Mekis.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *