Next Station firmano con Cockroach International Production

Condividi dal basso

La giovane e promettente band ligure Reggae, Next Station, firma con Cockroach International Production per la loro produzione discografica. In cantiere diverse uscite nei prossimi mesi.

I muri vanno abbattuti. I ponti servono per unire. Con queste due frasi si può racchiudere il sodalizio discografico ufficializzato oggi, fra Next Station e Cockroach International Production. La giovane e promettente band Reggae ligure firma con l’etichetta indipendente ed autogestita nata in Lombardia, ma pronta oramai a varcare i confini regionali con un coordinamento ligure.

Next StationIl progetto Next Station, nasce nel 2015 da un’idea di Gabriele Pollicino (Bassista) e Luca Durante (Chitarrista). Un progetto che fin dalle origini doveva andare in controtendenza rispetto alla scena locale, padroneggiata da una forte presenza di Rock Alternative. I due cominciano a costruire la stazione del reggae savonese, con precisione e con live mirati.

Le produzioni del primo Ep omonimo sono curate da Andrea Bottaro aka The Atheist (anch’esso artista Cockroach International Production), ora coordinatore per la regione Liguria di Cockroach International Production.

In cantiere, sono previste ben due release targate Next Station, in vista dell’estate 2019 che si preannuncia come la stagione di consacrazione di una delle realtà giovanili Reggae più promettenti della penisola. La direzione artistica è a cura di Massimo Mekis (Presidente / Co-Founder Cockroach International Production, Road to Zion) e Andrea Bottaro (The Atheist, Eazy Skankers).

Ascolta il primo EP omonimo dei Next Station su Spotify.